Gavi del Comune di Gavi D.O.C.G.

SANTEVASIO-VINI-GAVI-DI-GAVI-DOCG-COLLEZIONE

Gavi D.O.C.G. del Comune di Gavi

Il Gavi trae origine dalle sole uve Cortese, vitigno a bacca bianca coltivato nelle terre preappenniniche di Gavi.

VENDEMMIA

La vendemmia si effettua nel periodo compreso fra il 19 e il 23 settembre a seconda della maturazione delle uve.

VINIFICAZIONE

Le uve vengono pressate e il mosto ottenuto viene chiarificato con enzimi. Successivamente, dopo un travaso per eliminare le fecce, il limpido viene aggiunto di lieviti selezionati per innesca­re la fermentazione alcolica.
A processo ultimato il vino rimane per 20-25 giorni sulle fecce di fermentazione, poi raffreddato a 12 gradi e travasato alcune volte fino a raggiungere la limpi­dezza. Ora è pronto per essere messo in bottiglia.

NOTE ORGANOLETTICHE

Colore: giallo paglierino brillante con riflessi verdognoli.
Profumo: floreale, delicato con sentori di ananas e pesca.
Sapore: asciutto, fresco, buon corpo, giusta acidità, con finale fruttato.

MODALITÀ’ DI SERVIZIO

Temperatura: 8-10°C
Servire in bicchieri da vino bianco giovane. Abbinamenti gastronomici: adatto ad aperitivi, brunch, antipasti e piatti di pesce. Meglio se bevuto giovane.

CURIOSITÀ

La provenienza del vitigno Cortese non è certa, anche se si ritiene abbia origine dalle province di Alessandria, Novara e del Tortonese. Già conosciuto in Piemonte sin dal XVIII secolo, è chiamato anche dialettalmente Corteis, Courteis e Courteisa.
Una prima sua descrizione la ritroviamo nella ampelografia dei vitigni coltivati in territorio piemontese compiuta dal Conte Nuvolone pubblicata sul finire del '700, in cui l'uva Cortese viene così descritta: “ha grappoli alquanto lunghetti, acini piuttosto grossi, quando e' matura divie­ne gialla ed è buona da mangiare, fa buon vino, è abbondante e si conserva”.

Scarica la scheda tecnica!